lunedì 22 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Ricordano a Cuba Fabio di Celmo, vittima di un attentato terrorista

L'Avana, 5 set (Prensa Latina) Cubani e membri dell'Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba hanno ricordato ieri nell’hotel Copacabana l'italiano Fabio di Celmo, vittima mortale nel 1997 di un'azione terroristica in quell'installazione. 

 
Nella cerimonia, organizzata dall’Istituto Cubano di Amicizia coi Popoli, la lavoratrice e testimone dell’esplosione che ha causato la morte di Fabio di Celmo, Julia Hautrive, ha ricordato l’accaduto e si è dispiaciuta degli atti terroristici perpetrati contro Cuba durante decadi. 

“Ricordo i suoi occhi nobili, la tenerezza del suo sorriso, il suo trattamento gioviale coi lavoratori (…) Fabio è stata una vittima in più dell’odio di quelli che pianificavano, a qualunque prezzo, di distruggere il processo rivoluzionario a Cuba”, ha affermato. 
 
Questo crimine -ha affermato Hautrive – ha fatto parte di un piano che cercava creare il panico e scacciare il turismo che arrivava sull’isola, ma neanche questo ha permesso che il mondo ci abbandonasse. 

Il popolo ed il governo cubani continueranno reclamando giustizia per le vittime del terrorismo incoraggiato e finanziato dagli Stati Uniti, ha sottolineato. 
 
Da parte sua, Marco Papacci, vicepresidente dell’Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba, si è dispiaciuto di questi 21 anni di ingiustizia ricordando che Luis Posada Carriles, autore confesso di questo ed altri atti terroristici contro Cuba, è morto impune negli Stati Uniti nel maggio scorso. 
 
Le nostre voci non sono state ascoltate, ha potuto di più l’arroganza dell’impero che il reclamo alla giustizia, ha enfatizzato. 
 
Vicino alla piccolo targa dedicata a Fabio hanno anche evocato la memoria di Giustino di Celmo, suo padre, che ha dedicato gli ultimi anni della sua vita a condannare il terrorismo contro la nazione caraibica, dove ha vissuto fino al suo decesso, nel 2015. 

L’omaggio fa parte dell’apertura della giornata “Tenemos memoria”, solidarietà contro il bloqueo ed il terrorismo, che prevede numerose attività di condanna dentro e fuori dall’isola, che si estenderanno fino al 6 ottobre, consacrato come Giorno delle Vittime del Terrorismo di Stato. 
 
Ig/ihr

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE