venerdì 12 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Venezuela denuncia l’incapacità della Colombia di controllare i paramilitari

Caracas, 5 nov (Prensa Latina) Il ministro della Difesa del Venezuela, Vladimir Padrino, ha respinto l'incapacità delle autorità della Colombia per controllare i gruppi paramilitari che operano in questo paese e compiono incursioni in territorio venezuelano. 

 
In una conferenza stampa dalla sede del Ministero, il titolare ha ripudiato l’attacco perpetrato ieri nello stato di Amazonas, nel quale sono morti tre soldati della Guardia Nazionale Bolivariana (GNB) ed altri 10 sono stati feriti. 
 
Padrino ha precisato che l’imboscata organizzata contro i componenti della GNB è stata una rappresaglia per la cattura di nove paramilitari colombiani da parte della Forza Armata Nazionale Bolivariana (FANB), nel quartiere Escondito 3, nella citata demarcazione statale del sud del paese. 
 
Ha inoltre indicato che rappresentanti del Governo venezuelano hanno sollecitato a Bogotà un incontro su questi gravi avvenimenti, petizione che non ha ricevuto nessuna risposta. 
 
Il ministro della Difesa ha annunciato la detenzione dell’individuo Luis Felipe Ortega, alias Salcedo, con carta d’identità colombiana, e di altre otto persone che trasportavano armamenti da guerra, compresi fucili di assalto, pistole e granate. 
 
Padrino ha assicurato che i gruppi paramilitari saranno espulsi dal Venezuela, ed ha sottolineato le misure di rafforzamento della presenza di effettiva della FANB nello stato di Amazonas. 
 
Ig/wup

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE