domenica 14 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Istituto Lula respinge una nuova accusa contro l’ex presidente brasiliano

Brasilia, 27 nov (Prensa Latina) L'Istituto Lula ha respinto oggi la nuova accusa dentro la cornice dell'operazione anti-corruzione Lava Jato contro l'ex presidente brasiliano Luis Inacio Lula da Silva, di riciclaggio di denaro. 

 
Lula, che rimane incarcerato da sette mesi per presunti atti di corruzione, è stato denunciato lunedì davanti alla giustizia federale a Sao Paulo per questo delitto. 
 
Secondo il Procuratore Federale di questo stato, l’ex dirigente operaio “usufruendo il suo prestigio internazionale”, ha influenzato le decisioni del capo di Stato della Guinea Equatoriale, Teodoro Obiang, in favore del gruppo brasiliano ARG in quel paese. 
 
“In cambio, l’ex presidente ha ricevuto un milione di reali (poco più di 250 mila dollari) dissimulati in forma di una donazione all’Istituto Lula”, sostengono i pubblici ministeri. 
 
Inoltre, gli investigatori hanno denunciato il revisore del gruppo ARG, Rodolfo Giannetti Geo, per traffico di influenza in transazioni commerciali internazionali e riciclaggio di denaro sporco. Secondo la denuncia, i fatti sono accaduti tra settembre del 2011 e giugno del 2012. 
 
Davanti alla nuova imputazione, l’entità senza fini di lucro ha messo in chiaro che le donazioni ricevute dalla fondazione “sono legali, dichiarate, registrate, sono state pagate le tasse dovute e sono state usate nelle attività dell’Istituto e non hanno mai avuto nessun tipo di compenso” per l’influenza dell’ex governante. 
 
 
Ig/ocs

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE