lunedì 22 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Gruppo cubano Buena Fe in Guatemala, nuova dose di complicità ed amore

Guatemala, 21 feb (Prensa Latina) La complicità segna un nuovo incontro del duo cubano Buena Fe con gli amanti delle loro canzoni, che hanno risposto numerosi all’invito di un nuovo concerto. 

 
Israel Rojas e Yoel Martinez hanno visitato la terra del Quetzal agli inizi dell’anno scorso ed avevano promesso di ritornare, un ritorno che hanno aperto con “Papel en blanco”. 
 
Il centro culturale Trovajazz della capitale è stato ieri un’altra volta lo scenario per la consegna di vecchi e nuovi successi, come parte di una tournée per i 20 anni del gruppo, che ha debuttato nella sua Guantanamo nel 1999. 
 
Per loro, il luogo guatemalteco è uno scenario conosciuto e comodo, dovuto al suo ambiente intimo e di riverenza ai grandi della trova universale, in questione, la cubana. 
 
Col risultato che la cascata di canzoni che hanno suonato sembrava una calamita irresistibile: Dijo el diablo, Ser de sol, Pasion sin pausa, Intimidad, Casanova, Cecilia Valdes y la Bella Durmiente, Soy. 
 
Una sorpresa aspettava i cubani questo secondo viaggio, cioè la presentazione di un piccolo documentario sul loro anteriore soggiorno, da quando sono atterrati nell’aeroporto L’Aurora fino all’entrata alle vene dell’America, come ha detto Israel, parlando dell’incontro con gli abitanti della comunità Primavera dell’Ixcan, nel Quichè. 
 
A quegli amici e, specialmente, alle donne che hanno organizzato la tournée, hanno dedicato il tema “Una mujer”. 
 
Hanno continuato con No juegues con mi soledad, Catalejo e Pi 3,14 questi ultime in compagnia di voci sorte dal pubblico che si sono azzardate a salire sul palco ed a dimostrare che conoscono i loro testi dal principio fino alla fine. 
 
La chiusura è stata un omaggio al gran trovatore Silvio Rodriguez, che ha registrato con loro la canzone La Tempestad, del loro ultimo disco Sobrevivientes, che rappresenta un talismano, contro chi e cosa pretende distruggere la speranza. 
 
Ig/mmc

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE