giovedì 18 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Denunciano assassinio di ex guerrigliero FARC da parte di militari colombiani

Bogotà, 23 apr (Prensa Latina) Leader del partito Forza Alternativa Rivoluzionaria del Comune (FARC) ed organizzazioni comunali hanno denunciato oggi l'assassinio di un ex guerrigliero da parte di una pattuglia dell'esercito colombiano. 

 
Il crimine ha avuto luogo nella regione del Catatumbo, dipartimento settentrionale di Santander, nel nordest della Colombia. 
 
La vittima, che è stato membro delle Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia –Esercito del Popolo, si chiamava Dimar Torres e sarebbe stato colpito da militari che sono stati scoperti dalla comunità del luogo mentre cercavano di seppellire il suo cadavere. 
 
Attraverso le reti sociali circolano vari video ed in uno di questi si vede il corpo senza vita dell’ex guerrigliero, deceduto per un colpo alla testa di un’arma da fuoco. 
 
Secondo il quotidiano locale El Colombiano, la direzione dell’Esercito nel Catatumbo ha detto che sta preparando un comunicato, mentre la Procura locale si trova già nella zona dove è accaduto l’omicidio. Intanto, dirigenti del partito politico FARC hanno denunciato l’assassinio ed hanno esatto una rapida investigazione e condanna dei suoi autori. 
 
Il congressista del FARC, Pablo Catatumbo, ha definito la notizia sommamente grave ed ha esatto garanzie di sicurezza per gli ex combattenti, che hanno abbandonato le armi ed hanno scommesso sulla pace. 
 
Un altro senatore del FARC, Carlos Antonio Lozada, ha detto oggi alla stampa in questa capitale che è comprovato che l’atto criminale è stato perpetrato da una pattuglia dell’esercito che è stata scoperta dai membri della comunità mentre vangava una fossa per seppellire l’ex guerrigliero. 
 
Stiamo esigendo al Governo Nazionale che garantisca la vita degli ex militanti delle FARC e che cessi la campagna di stigmatizzazione contro di noi che attizza gli odi e l’impunità, ha affermato Lozada. 
 
Il legislatore del FARC ha ricordato, inoltre, che pochi giorni fa è stato assassinato nel dipartimento La Guajira un bimbo di sette mesi, quando sconosciuti hanno sparato contro i suoi genitori, anche loro ex integranti della guerriglia e che sono rimasti gravemente feriti. 
 
Dalla firma dell’Accordo di Pace, in novembre del 2016, sono stati assassinati più di 120 ex combattenti che hanno abbandonato le armi per reinserirsi nella società, con la speranza di vivere in un paese focalizzato nella pace e nella riconciliazione. 
 
Ig/tpa  

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE