sabato 13 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Cuba risalta i lacci storici con Africa

L'Avana, 24 mag (Prensa Latina) La viceministra di Relazioni Estere di Cuba, Anayansi Rodriguez, ha risaltato come l'isola caraibica ed Africa sono unite da forti lacci di storia, di lotte e di aneliti condivisi. 

 
Nessun altro paese nel mondo ha contribuito tanto a forgiare la nazione cubana come l’africana, perché da lei abbiamo ereditato lo spirito di resistenza e l’amore per la libertà, ha affermato Rodriguez in un incontro in occasione del 56º anniversario della creazione dell’Unione Africana (UA), che antecedentemente si chiamava l’Organizzazione dell’Unità Africana.  
 
In presenza del presidente dell’Assemblea Nazionale del Potere Popolare, Esteban Lazo, e rappresentanti del corpo diplomatico di questa regione nell’isola, la funzionaria ha sottolineato che “Africa c’appoggia permanentemente su molti temi sensibili nell’ambito internazionale”. 
 
“Decisivo è sempre stato l’appoggio alla battaglia contro il bloqueo economico imposto dagli Stati Uniti, che riscuote oggi maggiore importanza nei momenti attuali, mentre questo governo statunitense ha intensificato la politica con azioni di intimidazione verso la nazione caraibica”, ha affermato. 
 
Si è inoltre congratulata con l’UA perché si è consolidata come attore chiave a livello mondiale con voce propria ed è un punto di riferimento nella difesa degli obiettivi e delle condizioni dei paesi sottosviluppati. 
 
Da parte sua, l’ambasciatore egiziano a Cuba, Mohamed Hisham, ha ricordato che la maggiore delle Antille ha svolto un ruolo essenziale nelle guerre anticolonialiste. 
 
“Non si può dimenticare che il sangue cubano è stato versato nelle nostre terre ed ha contribuito alla liberazione di differenti Stati, tra loro Namibia ed Angola”, ha sentenziato. 
 
Il rappresentante egiziano -il cui paese occupa la presidenza pro tempore dell’UA – ha risaltato che la presenza insulare si mantiene nel continente africano attraverso la collaborazione medica ed educativa. 
 
Precisamente, in questo momento lavorano più di 4450 collaboratori cubani in 28 nazioni dell’Africa Subsahariana, secondo i dati del Ministero di Relazioni Estere cubano. 
 
Ig/mlp 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE