domenica 21 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Protesta di massa in Ecuador durante relazione alla nazione di Lenin Moreno

Quito, 24 mag (Prensa Latina) Ecuadoriani di diversi settori hanno protestato contro le misure adottate dal Governo durante la gestione di Lenin Moreno, che oggi ha presentato una relazione sul suo secondo anno come presidente di questo paese sud-americano. 

 
Riuniti nel Parque El Arbolito, a pochi metri dall’Assemblea Nazionale, membri di organizzazioni sociali, sindacali, studenti, lavoratori e membri dell’assemblea del blocco della Rivoluzione Cittadina si sono pronunciati contro quello che considerano un “desgoverno”. 
 
Con striscioni, bandiere e slogan, i manifestanti hanno esatto l’uscita dalla presidenza di Moreno, per considerarlo un traditore che non ha compiuto le sue promesse di campagna e nel piano di governo, col quale è arrivato a Carondelet, come successore di Rafael Correa. 
 
Tra i problemi più importanti, segnalano l’aumento della disoccupazione, la riduzione del presupposto in salute ed educazione; persecuzione politica ai leader della chiamata Decade Guadagnata, corrispondente ai due periodi presidenziali consecutivi di Correa (2007-2017) e disattenzione dei problemi degli anziani. 
 
Con lo slogan: “Questa relazione alla nazione è ripartizione e corruzione”, i manifestanti hanno inoltre esatto al capo di Stato di non permettere il reingresso del Fondo Monetario Internazionale (FMI) al paese, che solo provocherà danni ingenti e mette a rischio il lavoro di milioni di persone, soprattutto, dei settori più umili. 
 
Ig/scm 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE