lunedì 22 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Corte Suprema di Giustizia della Colombia ordina la libertà di Santrich

Bogotà, 29 mag (Prensa Latina) La Sala Penale della Corte Suprema di Giustizia della Colombia ha ordinato la libertà immediata dell'ex comandante guerrigliero Jesus Santrich per considerare che la Procura non ha nessuna competenza per investigarlo. 

 
L’alto tribunale ha preso la decisione a partire dalla sentenza del Consiglio di Stato emessa ieri di confermare a Santrich l’investitura di congressista come rappresentante alla Camera per il partito Forza Alternativa Rivoluzionaria del Comune (FARC). 
 
La Corte Suprema ha sottolineato che la Procura Generale non ha competenza per mantenerlo imprigionato dopo che la Giurisdizione Speciale per la Pace (JEP) ha decretato la sua libertà e gli ha concesso la garanzia di non estradizione davanti all’assenza di prove contro di lui. 
 
La decisione è stata presa all’unanimità, dopo che i magistrati hanno accettato l’impugnazione che ha interposto la difesa contro l’ente accusatore. 
 
Sarebbe contrario ai diritti fondamentali costituzionali mantenere Santrich in prigione. Per questo motivo, è fondamentale concedergli la libertà, ha sentenziato la Corte Suprema. 
 
Questa decisione è una delle manifestazioni del controllo costituzionale che devono esercitare tutti gli amministratori della giustizia, ha aggiunto. 
 
I leader del partito della FARC hanno esatto che l’ordine sia rispettato e si liberi immediatamente l’ex negoziatore della pace, dopo quasi 14 mesi di reclusione dettata dalla procura locale su richiesta della giustizia statunitense, che gli ha imputato accuse di narcotraffico, delle quali non si sono mai presentate le prove alla JEP. 
 
La JEP, il tribunale degli ex combattenti come firmatari della pace, aveva già sentenziato che non esistevano nella condotta di Santrich, né anteriore né posteriore alla firma dell’accordo di pace, i delitti denunciati dagli Stati Uniti e dall’estrema destra colombiana, con lo scopo di estradarlo. 
 
Al rispetto, Jesus Angel Bobadilla, presidente della Sezione di Revisione della JEP, ha sottolineato che il verdetto è stato emesso dopo molti mesi ed in questo periodo nessuno ha apportato prove contro Santrich. 
 
Ig/tpa

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE