lunedì 22 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Polizia reprime con gas i manifestanti ad El Alto, in Bolivia

La Paz, 5 mar (Prensa Latina) Forze della polizia hanno disperso con gas gli abitanti di Senkata, nella città di El Alto, reclamando giustizia per i feriti ed i morti durante la repressione sfrenata in novembre scorso dalla presidentessa immaginaria boliviana, Jeanine Añez. 

 
La protesta è cominciata nel contesto della sessione del senato boliviano in questa zona a proposito del 35º anniversario di questa città, molto vicina a  La Paz, quando familiari delle vittime con cartelli e grida di “assassino” hanno rifiutato la presenza del senatore Oscar Ortiz, figura chiave negli eventi di novembre. 
 
“Il popolo è ferito nel cuore perché ci hanno sparato addosso quando Evo Morales ha rinunciato, ed ora vogliono venire come se niente fosse? No”, ha detto una delle manifestanti. 
 
L’attivista David Inca ha spiegato ai mezzi di stampa che i parenti sono stati convocati alla messa realizzata a Senkata ed alla sessione del Senato, ma prima del discorso della presidentessa dell’Associazione delle Vittime è incominciata la persecuzione. 
 
I manifestanti criticano duramente il fatto che la gassificazione con agenti chimici è avvenuta in un settore vicino ad una scuola, colpendo anche i bambini in classe. 
 
Dovuto alle mobilitazioni a Senkata ed alla gassificazione della polizia, hanno dovuto sospendere la sessione della Camera Alta in omaggio all’anniversario della città de El Alto. 
 
Il parlamento della Bolivia doveva sviluppare, in quella città, oggi e domani, tre sessioni. 
 
Ig/dla 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE