lunedì 15 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Famoso tema cubano “Chan Chan” unisce i musicisti del mondo

Washington, 17 apr (Prensa Latina) Il progetto Playing for Change ha presentato oggi una nuova versione di “Chan Chan”, una delle canzoni cubane più conosciute a livello internazionale, nella quale uniscono i loro talenti artisti di differenti luoghi dell'orbe. 

 
Questo son composto da Compay Segundo e popolarizzato dentro e fuori dall’isola dal leggendario gruppo Buena Vista Social Club è la nuova proposta del movimento creato nel 2002 dai produttori statunitensi Mark Johnson e Whitney Kroenke “per inspirare e collegare il mondo attraverso la musica”, come si legge nella pagina digitale dell’iniziativa. 
 
Cubani come il suonatore di tres Pancho Amat, il pianista Roberto Carcasses e la cantante Tetè Garcia Caturla, insieme ad un’altra decina di artisti della nazione antillana e di paesi come Stati Uniti, Giappone, Libano, Mali e Brasile, appaiono in questo video musicale che si è incominciato a filmare in un viaggio di Johnson all’isola nel 2015. 
 
Esistono poche canzoni che si ascoltano per le strade di tutto il mondo. Una di queste è “Three Little Birds” di Bob Marley. Ed un’altra è “Chan Chan”. 
 
Questa non è la prima volta che Playing for Change include tra le sue popolari proposte un tema cubano, perché nel 2014 ha diffuso una versione di un’altra delle opere imprescindibili della musica dell’isola, Guantanamera, con la presenza di più di 70 artisti del paese caraibico radicati in differenti luoghi del pianeta. 
 
In questa versione, hanno deciso di unire il tres cubano col liuto del Medio Oriente ed una kora dell’Africa occidentale, tra gli altri. “La combinazione di tutti questi elementi differenti aiuta a portare la canzone ad un altro livello, ed introduce tutti questi strumenti differenti e dimostra al mondo che funzionano meravigliosamente bene insieme”, ha detto. 
 
Con il titolo di “Chan Chan. Un regalo di Cuba al mondo”, il produttore invita ad ascoltare “che bella armonia esiste tra Cuba, gli Stati Uniti ed il Medio Oriente quando suona la musica”. 
 
Ig/mar 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE