martedì 16 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Operazione Gedeon: un obbiettivo era l’assassinio di ufficiali venezuelani

Caracas, 11 mag (Prensa Latina) Il ministro di Difesa del Venezuela, Vladimir Padrino, ha denunciato oggi che i mercenari che hanno partecipato all'Operazione Gedeon avevano indicazioni di assassinare ufficiali della Forza Armata Nazionale Bolivariana (FANB). 

 
In una pubblicazione nella rete sociale Twitter, l’alto comandante ha segnalato che la cospirazione dell’impero, Stati Uniti e Colombia, per abbattere il governo costituzionale del presidente, Nicolas Maduro, voleva uccidere il personale militare della FANB. 
 
Ha denunciato che come parte del contratto firmato dal deputato oppositore Juan Guaidò con la compagnia di sicurezza statunitense Silvercorp si contemplava gli assassinati selettivi di alcuni comandanti dentro quelle forze. 
 
“Sollecitavano, mediante contratto, l’assassinio degli uomini e delle donne della FANB. La cosa più repulsiva è che quelli che hanno firmato questo, sono quelli che facevano appelli affinché ci mettessimo dalla parte della democrazia. Quale democrazia? La democrazia dei sepolcri?”, ha scritto Padrino in twitter. 
 
In un atto di commemorazione all’onore militare della FANB questo lunedì, il ministro ha ripudiato quelli che ha qualificato come indegni mercenari che hanno tradito i valori e le virtù militari per oltraggiare le armi della Repubblica, unendosi alle truppe mercenarie, riferendosi ai disertori che hanno partecipato all’invasione della settimana scorsa. 
 
Ha inoltre fatto presente che tutte le unità difensive in tutto il territorio, sono in allerta permanente per rispondere conseguentemente a qualsiasi altra minaccia. 
 
Ig/ycv 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE