mercoledì 24 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Parlamentari allertano sulle minacce contro senatore colombiano

Buenos Aires, 17 ago (Prensa Latina) Legislatori del Gruppo Parlamentare Progressista Ibero-americano hanno reiterato la loro preoccupazione per le minacce di morte contro il senatore colombiano, Ivan Cepeda (Polo Democratico Alternativo), la sua famiglia e collaboratori. 

 
Per mezzo di un comunicato, questa istanza proposta dal Grupo de Puebla, ha segnalato che tali minacce hanno luogo nel contesto delle investigazioni in relazione con presunte responsabilità penali dell’ex presidente colombiano Alvaro Uribe, che si trova processato dalla giustizia di questo paese. 
 
I parlamentari esigono allo Stato colombiano che investighi e prenda le misure necessarie per garantire l’integrità di Cepeda e della sua famiglia, ed alla comunità internazionale che segua da vicino questa situazione. 
 
Inoltre, si sono congratulati per la condotta dei magistrati, specialmente della Corte Suprema, nel processo di investigazione dei fatti illeciti che includono Uribe, attualmente senatore del partito di governo Centro Democratico. 
 
“La condotta etica e l’integrità della Corte Suprema di Giustizia e dei magistrati di questo paese risultano determinanti per potere fare chiarezza sui fatti che sono imputati all’ex presidente Uribe, e sono chiaramente indispensabili per il consolidamento dello Stato di Diritto in questa nazione sorella”, hanno sottolineato. 
 
Allo stesso modo hanno esatto pieno rispetto all’indipendenza dei poteri, ed hanno manifestato il loro rifiuto a qualsiasi atto di pressione che si voglia esercitare sulla giustizia colombiana per fermare o intorpidire i compiti che sta svolgendo. 
 
Hanno anche respinto e criticato con somma preoccupazione le espressioni del vicepresidente degli Stati Uniti, Mike Pence, in relazione con questo processo giudiziale, e che chiaramente significano un’aperta ingerenza esterna nei temi sovrani della Colombia. 
 
“Consideriamo sommamente grave e ripudiabile che un alto rappresentante del governo statunitense, realizzi azioni di pressione sugli organi di giustizia di una nazione sovrana del nostro continente”, hanno enfatizzato. 
 
Per concludere, fanno un appello a tutti gli organismi multilaterali ed alla comunità internazionale affinché si pronunci su questi fatti preoccupanti e segua attentamente la situazione, che include il rispetto dei diritti umani, ed il rispetto alla sovranità della sorella Repubblica della Colombia. 
 
Ig/otf

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE