martedì 23 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Cuba scommette per un’Ibero-America unita al XXVII Vertice

L'Avana, 21 apr (Prensa Latina) Il presidente di Cuba, Miguel Díaz-Canel, ha chiesto oggi un'Iberoamericana unita di fronte alle disuguaglianze e all'attuale crisi economica mondiale, durante il XXVII Vertice dei Capi di Stato e di Governo della regione.

Fino a quando non verrà stabilito un ordine internazionale equo, che consenta di progredire verso il raggiungimento degli Obiettivi dello Sviluppo Sostenibile, questi continueranno a essere una chimera per la maggior parte dei popoli, ha affermato all’incontro di alto livello convocato in formato virtuale.

 

A tal fine è essenziale un’Ibero-America inclusiva, ha aggiunto il presidente.

 

In questo senso, il capo di stato cubano ha respinto l’impatto delle misure coercitive per lo sviluppo dei popoli e ha ringraziato le nazioni caraibiche per il loro sostegno di fronte al bloqueo degli Stati Uniti.

Díaz-Canel ha diretto la rappresentanza cubana all’incontro, accompagnato dai Ministri delle Relazioni Internazionali, Bruno Rodríguez; del Commercio Estero e degli Investimenti Stranieri, Rodrigo Malmierca; e di Scienza, Tecnologia e Ambiente, Elba Pérez.

 

Il Vertice adotterà una dichiarazione e 16 comunicazioni speciali su diversi argomenti relativi alla lotta contro la COVID-19, sfide sul cambiamento climatico, progetti per migliorare l’ambiente, tra gli altri.

 

Il vertice iberoamericano dei capi di Stato e di governo è l’evento più importante organizzato dalla conferenza iberoamericana, un meccanismo di cooperazione che riunisce i 22 paesi di lingua spagnola e portoghese dell’America Latina e dell’Europa.

 

La riunione di alto livello avrebbe dovuto tenersi lo scorso 2020, ma a causa della pandemia della COVID-19 è stata rinviata a quest’anno.

 

Ig/ebr 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE