martedì 16 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Indigeni ecuadoriani rifiutano negoziazione di voti con favori politici

Quito, 24 apr (Prensa Latina) La Confederazione delle Nazionalità Indigene dell'Ecuador (Conaie) ha respinto oggi l'intenzione di modificare i voti per salvare il presidente Guillermo Lasso dall'impeachment.

 

In una conferenza stampa questo lunedì, il presidente della Conaie, Leónidas Iza, ha fatto riferimento all’audio trapelato la scorsa settimana in cui la vice coordinatrice nazionale del movimento Pachakutik, Cecilia Velasque, avrebbe detto in un incontro che avrebbe scambiato i voti per i ministeri, nell’ambito dell’azione penale contro Lasso.Di recente, questo movimento indigeno ecuadoriano, che costituisce la base sociale di Pachakutik, ha affermato che negoziare con Lasso è un tradimento del popolo e ha chiesto l’immediata separazione di Velasque dai suoi ranghi.

Iza ha avvertito che ogni azione dei membri dell’assemblea, che dipendono dalla struttura del movimento indigeno, sarà attentamente monitorata ed ha rifiutato qualsiasi intenzione di scambiare voti con favori politici.

La Conaie monitorerà tutte le attività dei legislatori di Pachakutik, per garantire che rispettino le decisioni collettive, ha ribadito Iza.

Nel corso delle dichiarazioni ai media, Iza ha anche criticato l’incapacità del governo Lasso di fermare l’ondata di insicurezza che sta colpendo il paese andino.

La Conaie è una delle organizzazioni che si è pronunciata a favore della rimozione dal potere dell’attuale presidente per aver infranto le sue promesse e applicato un modello neoliberista che non risolve i problemi del paese.

 

Ig/nta

 
ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE