giovedì 18 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

La legge statunitense viola il diritto internazionale, afferma il ministro delle Relazioni Internazionali cubano

L'Avana, 14 giu (Prensa Latina) Il ministro delle Relazioni Internazionali cubano, Bruno Rodríguez, ha affermato oggi che la legge Helms-Burton, decretata dagli Stati Uniti nel 1996, è una flagrante violazione del diritto internazionale e ha l'audacia di tentare di regolare il futuro di uno stato sovrano.

Lo ha detto il ministro delle Relazioni Internazionali nel discorso di apertura del II seminario internazionale “Implicazioni legali dell’Helms-Burton Act nell’ordinamento statunitense ed il suo impatto alla luce del diritto internazionale”.
Ha sottolineato che la norma vuole distruggere la libera autodeterminazione del popolo cubano, nonché a confiscare la sua indipendenza. “È deliberatamente progettato per causare danni umanitari”, ha sottolineato.
È curioso, ha aggiunto, che cinque presidenti Usa si siano presi la briga di evitare in qualche modo una polemica rigorosa e approfondita sulla legge.
Il seminario internazionale si svolgerà nella capitale fino a questo venerdì e vede la partecipazione di professionisti legali provenienti da Stati Uniti, Spagna, Francia e Belgio.

Ig/mks

#Bruno Rodríguez #ministro delle Relazioni Internazionali #cuba #usa #Legge Helms Burton

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE