venerdì 19 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Anonymous ha pubblicato in Internet file della dittatura in Uruguay

archivos-internet-768x485

Montevideo, 16 giu (Prensa Latina) Più di 1.500 fascicoli della dittatura che governava in Uruguay sono stati messi in rete da Anonymous e sono ora disponibili.
Dal 18 aprile sono stati pubblicati in rete 1.602 file, inclusi documenti che sono stati cercati per decenni senza successo.
Ogni fascicolo corrisponde a un rullino di microfilm con centinaia di documenti vari, tra cui fascicoli su detenuti politici, sorveglianza di giornalisti, riassunti di pubblici ufficiali e persecuzione politica di insegnanti, tra gli altri.
I divulgatori anonimi hanno affermato in un comunicato di aver escluso i file che riproducevano interrogatori sotto tortura, ha riferito il quotidiano El Observador.
Tra i materiali declassificati vi sono i primi 98 rotoli del cosiddetto Archivio Berruti, di cui non si conosce l’ubicazione.
L’Archivio Berruti è un compendio di oltre 1.200 documenti della dittatura che sono in possesso dell’Archivio Generale della Nazione.
Ogni rullino pubblicato è accompagnato dal seguente testo:
“Questo materiale fa parte degli archivi del terrore uruguaiano che vengono rilasciati nell’ambito del 50° anniversario del golpe di stato del 1973. Questi archivi sono stati preparati dalle forze di polizia e militari a partire dagli anni ’60 e comprendono il periodo della dittatura militare (1973-1985)”.
Aggiunge che i fascicoli “contengono le informazioni che i servizi repressivi hanno deciso di elaborare e conservare, mentre molti altri documenti sono scomparsi o non sono ancora stati ritrovati”.

Ig/ool

#archivi dittatura #internet #uruguay #anonymus

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE