martedì 23 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

La procura messicana ordina l’arresto di 16 militari per Ayotzinapa

Città del Messico, 21 giu (Prensa Latina) La Procura Generale (FGR) ha ottenuto l'approvazione di 16 mandati di arresto per alcuni dei militari coinvolti nel caso dei 43 normalisti di Ayotzinapa, ha confermato oggi l'ente.

In un comunicato stampa, ha spiegato che l’ordine è stato emesso da un tribunale con sede ad Almoloya de Juárez, Stato del Messico, e che i militari contro i quali sono stati emessi gli ordini sono gli stessi che l’unità specializzata per le indagini e il contenzioso del caso Ayotzinapa aveva deciso di desistere dall’accusarli nell’agosto dello scorso anno.
Secondo il rapporto, questa richiesta e l’ottenimento dei mandati d’arresto si basano sugli stessi fatti per i quali hanno deciso nel 2022 di non ottemperare ai mandati e di ritirare le accuse.
Si era sostenuto che gli imputati sono militari che in nessun comunicato ministeriale erano stati accusati di aver nascosto o partecipato alla scomparsa dei normalisti, l’unico riferimento che esisteva è che nelle prime ore del 26 settembre 2014 si erano recati presso la Clinica Cristina per fornire supporto ad un gruppo di studenti che stavano ricevendo cure mediche.
Tuttavia, la giudice federale Raquel Ivette Duarte ha ora accolto la richiesta della FGR ed ha emesso i mandati di cattura contro i militari per i delitti di criminalità organizzata e sparizione forzata.
Tra coloro contro cui è stato emesso un mandato di cattura c’è l’allora comandante del 41° battaglione di fanteria, con sede a Iguala, il colonnello Rafael Hernández Nieto.

Ig/lma

#ayotzinapa #messico #militari accusati #43 normalisti #Rafael Hernández Nieto

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE