sabato 13 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Chiedono a López Obrador perché non decreta l’eliminazione della Corte di Giustizia

amlo-en-Chiapas
Città del Messico, 23 giu (Prensa Latina) Lo ha chiesto oggi in Chiapas un giornalista al presidente Andrés Manuel López Obrador, perché non elimina con decreto la Corte Suprema del Messico di fronte alla guerra della Magistratura contro l'Esecutivo.

Il presidente ha risposto che non l’ha fatto perché sono le persone che comandano, quelle che decidono e hanno il diritto di cambiare governo, e ha annunciato che prima di finire il suo mandato a settembre del prossimo anno invierà una riforma della costituzione a questo proposito se si raggiungerà una maggioranza qualificata al Congresso nelle elezioni del giugno del 2024.
Spero che avremo una maggioranza qualificata che promuova la trasformazione, la definitiva purificazione del governo e che giudici, magistrati e ministri siano eletti dal popolo, come si faceva ai tempi di Benito Juárez.
Eliminarla per decreto come ha fatto l’ex presidente Ernesto Zedillo (1994-2000) sarebbe dare loro motivi per strapparsi le vesti ed accusare che in Messico c’è un dittatore.
Si sapeva già, ha detto, che avrebbero annullato la legge, tra l’altro perché quei ministri violano la costituzione, in particolare l’articolo 127, che stabilisce che nessun funzionario pubblico può guadagnare più del presidente della Repubblica.
“Io guadagno 140mila pesos al mese (circa ottomila dollari) e loro 600mila (più di 33mila), oltre a un fondo fiduciario di 20 miliardi di pesos (1,1 miliardi di dollari) e sono pieni di privilegi”. “Con quale autorità morale mettono in discussione la procedura del Potere Legislativo?” si chiedeva.
Dal momento che non dominano più l’Esecutivo né il Legislativo, questa minoranza esalta il Potere Giudiziario e lo trasforma in un potere conservatore supremo.
I colletti bianchi, che tanto hanno danneggiato il paese, vi si rifugiano ed hanno per dipendenti magistrati e ministri. Questo è ciò che realmente accade, ha concluso.

Ig/lam

#Corte di Giustizia #messico #Andrés Manuel López Obrador #eliminazione

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE