martedì 16 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Esplosione nell’unità giudiziaria in provincia di Manabì lascia diversi feriti

Quito, 7 lug (Prensa Latina) Un ordigno esplosivo è scoppiato oggi nell'Unità Giudiziaria Criminale della città di Portoviejo, nella provincia di Manabì, in Ecuador, provocando il ferimento di tre persone, tra cui una ragazza.

Secondo il Consiglio di Giustizia (CJ), agenti della Polizia di Stato, personale del Ministero della Salute Pubblica (MSP) e vigili del fuoco hanno preso parte all’emergenza che ha causato gravi danni ai tre piani dell’edificio.

Da parte sua, il comandante della polizia di Manabì, Alex Salgados, ha spiegato che l’incidente è stato causato da una granata frammentaria, lanciata da un soggetto su una motocicletta.

Respingiamo fermamente qualsiasi atto di violenza che metta in pericolo l’integrità e la sicurezza degli utenti e dei lavoratori del sistema giudiziario, ha affermato il CJ attraverso il suo account di Twitter.

La CJ ha anche avvertito che la magistratura è stata vittima di attacchi e minacce dallo scorso marzo. Gli attacchi sono avvenuti in edifici a Quito, Quevedo, Los Ríos, Santo Domingo ed Esmeraldas.

L’Ecuador subisce sempre più frequenti rivolte carcerarie, rapine, aggressioni, omicidi, rapimenti, estorsioni, tra gli altri crimini che il governo attribuisce principalmente a bande legate al traffico di droga.

Il governo ecuadoriano collega la situazione di violenza nelle strade agli scontri tra bande che si battono per il controllo del narcotraffico, soprattutto nella zona costiera, dai cui porti partono gli stupefacenti per gli Stati Uniti e l’Europa.

Analisti e cittadini avvertono della necessità di investimenti sia per rafforzare le forze pubbliche sia per promuovere lo sviluppo sociale.

Ig/nta

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE