giovedì 25 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Eurodeputato rifiuta gli attacchi a Cuba nel vertice CELAC-UE

botenga
Bruxelles, 13 lug (Prensa Latina) L'eurodeputato belga, Marc Botenga, oggi rifiuta l'ostilità statunitense contro Cuba al vertice della Comunità degli Stati Latinoamericani e Caraibici (CELAC)-Unione Europea (UE), in programma qui la prossima settimana.

In dichiarazioni a Prensa Latina, l’esponente del Gruppo della Sinistra al Parlamento Europeo ha apprezzato l’importanza del Forum dei Popoli in programma il 17 e 18 luglio per prendere posizione contro il bloqueo imposto dagli Stati Uniti contro l’isola ed il suo inserimento nell’elenco unilaterale dei paesi che sponsorizzano il terrorismo.
Botenga ha descritto come criminale l’assedio economico, commerciale e finanziario che Cuba sta subendo da più di 60 anni ed ha condannato la questione della lista dei paesi terroristi, considerando che si riferisce ad una nazione che durante la pandemia della COVID-19 ha inviato medici in Europa.
Affrontare questi problemi al vertice UE-CELAC sarebbe un chiaro messaggio contro le politiche dell’imperialismo statunitense, ha avvertito.
Secondo il militante del partito laburista belga, nell’incontro bi-regionale, il primo che le parti svolgono dal 2015, dovrebbe essere promosso un lavoro congiunto alla pari a favore della sovranità di tutte le nazioni e delle relazioni tra loro.
A suo avviso, questo appello all’uguaglianza è indispensabile, “perché siamo di fronte a un’UE che cerca di imporre la sua volontà e gli interessi delle multinazionali”.
Spesso la classe dirigente dell’UE assume una posizione paternalistica, una visione che necessita urgentemente di essere ribaltata con il sostegno dei sindacati e della società civile, al fine di far prevalere il desiderio di riavvicinamento e scambio tra i nostri popoli, ha concluso.

Ig/wmr

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE