lunedì 15 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Poca sostanza al forum della società civile di Bruxelles

EW1
Bruxelles, 14 lug (Prensa Latina) La prima giornata del forum della società civile promosso dall'Unione Europea (UE) con focus su America Latina e Caraibi ha lasciato ieri l'amaro in bocca, con pochissimi dibattiti e nessuna attesa per oggi.

La due giorni presentata come preludio al III Vertice Comunità degli Stati Latinoamericani e Caraibici (CELAC)-UE, in programma il 17 e 18 luglio, in realtà ha sollevato i primi dubbi sulle modalità di organizzazione, lungi da un consenso bi-regionale come dovrebbe essere.
Gli organizzatori europei hanno deciso di lanciare gli inviti, scegliere i temi e nominare i relatori per l’incontro che hanno chiamato “Partners for Change”, alla presenza di “giovani, società civile e governi locali”, ma non si sa quali criteri abbiano utilizzato e con quali attori dall’altra parte dell’Atlantico si sono coordinati.
Da Cuba, giorni prima del forum, l’Associazione Cubana delle Nazioni Unite (ACNU) ed altre organizzazioni della società civile hanno messo in guardia sulla mancanza di trasparenza, opacità ed esclusioni, ed hanno reclamato di correggerle.
Infine, la Maison de la Poste ha ricevuto i delegati questo giovedì e le sue sale piuttosto vuote non facevano presagire nulla di buono, con sedute che si sono svolte con una strana calma per l’agenda ambiziosa, che includeva di tutto, dalle disuguaglianze sociali e le questioni di genere ai diritti umani ed alla democrazia.
La commissaria UE per i partenariati internazionali, Jutta Urpilainen, ha annunciato un nuovo programma, del valore di 60 milioni di euro, per promuovere società inclusive in America Latina e nei Caraibi, rafforzando i criteri secondo cui esiste una regione che assume ciò che l’altra dovrebbe organizzare secondo la propria visione.
Non sono state molte le voci che hanno chiesto un dibattito aperto ed accompagnato dal rispetto reciproco, ad alcune semplicemente non è stato concesso spazio, ma quelle poche sono state ascoltate a gran voce in questa capitale, concentrate sul loro messaggio classificandosi per la sintesi del forum che arriverà – secondo a Urpilainen- al III Vertice CELAC-UE dei Capi di Stato e di Governo.

Ig/wmr

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE