domenica 21 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Un nuovo scandalo si aggiunge ai problemi della presidentessa de facto del Perù

Lima, 24 lug (Prensa Latina) Alle preoccupazioni della presidentessa de facto peruviana, Dina Boluarte, si sono aggiunte oggi le ripercussioni di un'accusa per aver appoggiato la corruzione, dopo un sondaggio che testimonia il grande sostegno dei cittadini alle proteste che ne chiedono le dimissioni.

Si sono moltiplicate le richieste di indagine e di critica al governo per i problemi generati da alcune nomine di alti funzionari dopo la denuncia dell’ex presidentessa della Previdenza Sociale per la Salute (EsSalud), Rosa Gutiérrez, licenziata ieri per “lottare contro la corruzione”, secondo quanto lei stessa ha affermato.
La denunciante sostiene di essere stata licenziata, meno di una settimana dopo la sua nomina, criticata anche per il suo precedente fallimento come Ministro della Salute, per non aver rispettato l’ordine presidenziale di annullare il licenziamento del direttore di EsSalud, Iván Pereyra.
Ha sostenuto che il licenziamento di Pereyra è stata una delle sue prime azioni a capo dell’organizzazione che gestisce grandi fondi e soffre di frequenti problemi di corruzione.
Secondo Gutiérrez, ha licenziato Pereyra perché non l’ha informata di almeno tre casi di corruzione come il ritardo nell’acquisizione di medicinali con il presunto scopo di acquistarli in caso di emergenza, cioè senza fare offerte e con possibili sovrapprezzi.
Ha anche ricordato la gara per l’acquisto di 99 ambulanze per oltre 17 milioni di dollari, diretta a favorire un fornitore.
Il Collegio Nazionale dei Medici ha ratificato la richiesta di licenziamento da parte di Rosa Gutiérrez, del nuovo capo di EsSalud, César Linares, perché indagato per omicidio colposo ed in attesa di un processo di collusione.

Ig/mrs

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE