mercoledì 17 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Parlare di Hugo Chávez è dire popolo, ha affermato l’ambasciatore venezuelano a Cuba

L'Avana, 31 lug (Prensa Latina) Dire Hugo Chávez è parlare delle radici più profonde del popolo venezuelano, ha detto oggi l'ambasciatore della nazione bolivariana a Cuba, Orlando Maneiro, in un atto per il 69° anniversario della nascita del capo rivoluzionario.

All’incontro, tenutosi nella Casa del Alba Culturale della capitale cubana, il diplomatico ha affermato che “Chávez è sia il risultato che il promotore delle nostre lotte per le cause giuste “.

Maneiro ha raccontato storie del comandante della Rivoluzione Bolivariana nell’Accademia Militare, dove iniziò un processo di insegnamento con i suoi studenti, sul pensiero e l’eredità di Simón Bolívar e di altri eroi venezuelani.

“Ha sempre cercato il modo migliore per far vedere e capire il pensiero bolivariano”, ha aggiunto.

D’altra parte, il ricercatore cubano Pedro Pablo Rodríguez ha alluso alla profondità del pensiero di Chávez fin dalla sua giovinezza, una fase in cui stava plasmando i suoi ideali e raccogliendo conoscenze da varie fonti.

Durante l’atto, con canti e recitazioni di poesie, artisti dell’isola hanno reso omaggio a chi lo storico leader, Fidel Castro, considerava il migliore amico del paese caraibico.

Ig/mks

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE