giovedì 25 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Denunceranno la morte di un manifestante nella capitale argentina

Buenos Aires, 11 ago (Prensa Latina) Membri delle organizzazioni sociali e sindacali argentine si riuniranno oggi all'Obelisco di questa città per denunciare la morte di un uomo di 47 anni durante la repressione di un gruppo di manifestanti da parte della polizia di Buenos Aires. La mobilitazione è prevista per le 10:00, ora locale, e parteciperanno la Central de Trabajadores de Argentina (Autonoma, CTAA), la Federazione Giudiziaria, Incontro Patriottico, Barrios de Pie e l'Unione dei Lavoratori dell'Economia Popolare, tra gli altri gruppi.

Secondo i media locali, ieri membri di Fogoneros, del Movimento Teresa Rodríguez, Votamos Luchar e del Movimento di Ribellione Popolare hanno partecipato ad una manifestazione per la democrazia popolare ed il fotoreporter e militante Facundo Morales era tra coloro che sono stati repressi dagli ufficiali.
In un comunicato, la CTAA ha espresso il suo forte ripudio di quanto accaduto e ha accusato il capo del governo di Buenos Aires, Horacio Rodríguez, dell’alleanza Juntos por el Cambio.
Da parte sua, la Segreteria per i diritti umani ha condannato il fatto che, quattro decenni dopo il recupero della democrazia, dobbiamo piangere la morte di una persona che ha protestato ed è stata brutalmente detenuta.
Secondo i video dell’evento e le testimonianze dei presenti, la polizia ha preso a calci e schiacciato Molares a terra fino a fargli perdere i sensi. (…) “La repressione ed i discorsi che propongono la violenza come unica risposta producono solo morti, feriti ed altra violenza, e ci ricordano i tempi peggiori del nostro recente passato”, ha affermato l’organizzazione in un messaggio pubblicato sui social network.

Ig/gas

 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE