venerdì 12 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Il presidente eletto in Guatemala denuncia il golpe di stato in corso

Città del Guatemala, 1° set (Prensa Latina) Il presidente eletto del Guatemala, Bernardo Arévalo, ha denunciato oggi l'esistenza di un golpe di stato in corso per rompere l'ordine costituzionale, riferendosi alle azioni contro il suo partito, Semilla. "C'è un gruppo di politici e funzionari corrotti che rifiuta di accettare questo risultato", nonostante i voti a suo favore nelle elezioni del 20 agosto, ha detto il sociologo in una conferenza stampa.

“È stato lanciato un piano per rompere l’ordine costituzionale e violare la democrazia. Queste azioni costituiscono un golpe di stato promosso dalle istituzioni, che dovrebbero garantire la giustizia nel nostro paese”, ha rimarcato.
Insieme alla vicepresidente eletta Karin Herrera, ha incolpato la procuratrice generale Consuelo Porras, il capo della Procura Speciale contro l’impunità, Rafael Curruchiche ed il settimo giudice del grado penale, Fredy Orellana.
Li ha definiti spuri, illegittimi ed illegali in diversi casi, il loro obiettivo è impedire l’insediamento dei poteri eletti, compresi i deputati del suo gruppo.
Tutto ciò, ha aggiunto, indebolisce e nega l’autorità e la legittimità che il popolo del Guatemala ci ha costituzionalmente conferito, ha sottolineato il professore.
“Vi chiedo di unirci, per sconfiggere le forze golpiste, che intendono tenerci sommersi nella corruzione, nell’impunità e nella povertà”, ha concluso.

Ig/znc

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE