domenica 21 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Isabel Santos ed un’interpretazione portata al successo

L'Avana, 4 set (Prensa Latina) Il volto dell'attrice cubana Isabel Santos, che festeggia oggi 62 anni, nasconde il talento di una vita dedicata ad abbellire questa espressione d'arte che conferisce glorie e ammirazione al suo cammino.

Originaria della provincia di Camagüey, l’interprete si è diplomata in recitazione presso la Scuola Nazionale d’Arte, da allora ha goduto di una carriera di successi inarrestabili e premi importanti grazie alle sue capacità di dispiegarsi sulla scena, non importa quanto difficile possa essere.
L’attrice è conosciuta nel suo paese e all’estero per le sue apparizioni nei film Se permuta (1984), Clandestinos (1987), Adorables mentiras (1993), La vida es silbar (1998), Miel para Oshún (2000), Barrio Cuba (2005), Vestido de Novia (2014) e El mundo di Nelsito (2022), solo per citarne alcuni.
Con qualità istrioniche ineguagliabili, ha rappresentato Cuba in festival in Europa e America Latina, è stato membro di giurie in festival cinematografici internazionali e ha tenuto workshop e conferenze presso scuole di cinema ed università in Messico, Bolivia e L’Avana, tra gli altri.
Con una lunga carriera nel cinema e nella televisione, il suo catalogo è stato premiato con il Tucano d’Oro per la migliore interpretazione femminile al Primo Festival Internazionale di Cinema, TV e Video di Rio de Janeiro per il film Se permuta, e il premio per la performance femminile del Festival Internazionale del Nuovo Cinema Latinoamericano.
Alla lunga lista si aggiungono, tra gli altri, il Premio del Festival Internazionale del Cinema di Cartagena de Indias, Colombia, per Clandestinos; e il premio per la migliore interpretazione femminile nel cinema nel concorso dell’Unione degli Scrittori e degli Artisti di Cuba, per Adorables mentiras.
La sua capacità di incarnare i personaggi più diversi con uguale virtuosismo è innegabile, per quanto riguarda la sfida di considerarsi o meno un’attrice “camaleontica”, ha espresso in un’intervista:
“Devi essere un camaleonte perché vivi molte vite, entri in mondi di molte persone”.

Ig/amr

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE