giovedì 18 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Esortano in Argentina ad usare la verità per affrontare il negazionismo

Buenos Aires, 5 set (Prensa Latina) La presidentessa dell'associazione argentina Abuelas de Plaza de Mayo, Estela de Carlotto, ha esortato oggi a usare la verità e la lotta permanente per far fronte agli attacchi ed ai discorsi negazionisti.

Nelle dichiarazioni rilasciate all’emittente radiofonica Radio 10 e Nacional, De Carlotto ha respinto le dichiarazioni della candidata alla vicepresidenza de La Libertad Avanza (LLA), Victoria Villarruel, che denigrava l’operato di questa organizzazione e negava i crimini contro l’umanità perpetrati durante l’ultima dittatura civico-militare in questo paese (1976-1983).

Da parte sua, la deputata del Frente de Todos e nipote recuperata dalle Abuelas, Victoria Montenegro, ha ritenuto molto pericoloso che LLA raggiunga la presidenza argentina ed ha denunciato i tentativi di instaurare una battuta d’arresto nella lotta per i diritti umani e la democrazia.

“Ogni anno il Parlamento della capitale ricorda che il 24 marzo 1976 è iniziata una dittatura e riafferma il suo impegno nella lotta per la memoria, la verità e la giustizia. Sulla base di ciò, dovrebbe esserci una legge che imponga ai funzionari pubblici di rispettare le conquiste ottenute dal popolo”, ha affermato.

“Ci sono settori che cercano di mettere in discussione alcune delle conquiste degli ultimi 40 anni. Dobbiamo analizzare il contesto per individuare ciò che è a rischio e difenderlo con tutti gli strumenti di cui dispone la democrazia. La risposta popolare è la cosa più importante di fronte a ciò che verrà”, ha aggiunto.

Il giorno prima, centinaia di persone si erano recate nei pressi della Legislatura di Buenos Aires, nonostante una vasta operazione di polizia, per denunciare la celebrazione di un atto indetto da Villarruel per onorare i genocidi.

Ig/gas

 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE