domenica 21 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

In Bolivia chiedono di fare un “narco test” all’ex governatore di Santa Cruz

La Paz, 7 set (Prensa Latina) La richiesta che venga effettuato un "narco test" al governatore detenuto di Santa Cruz, Luis Fernando Camacho, è oggi una richiesta del Comitato di Promozione della Giustizia (CIJ) in Bolivia, secondo il suo avvocato Aldo Michel.

“Chiediamo che venga effettuato un narco test sul signor Camacho e che le norme siano rispettate”, ha dichiarato l’avvocato alla rete DTV.
Investigato nel caso del golpe di stato I, Camacho resta preventivamente incarcerato nel carcere di massima sicurezza di Chonchocoro nel dipartimento di La Paz.
In questo caso è indagato per terrorismo e corruzione attiva durante la rottura dell’ordine costituzionale in Bolivia, nel novembre del 2019.
Come risultato di questo complotto, si è imposto un governo de facto guidato da Jeanine Áñez, 37 persone sono state assassinate, centinaia sono rimaste ferite e migliaia di violazioni dei diritti umani sono state registrate nella repressione contro coloro che chiedevano il ripristino della democrazia.
Michel ha insistito affinché un medico legale verificasse lo stato di salute di Camacho ed ha criticato le manovre dei suoi avvocati per farlo trasferire al dipartimento di Santa Cruz.
“Vuole andare a Santa Cruz, dove ha intimidito pubblici ministeri e giudici”, ha denunciato.
Ha ricordato che alla fine del 2022 l’ex governatore Camacho è stato l’autore intellettuale dell’occupazione e dell’incendio della Procura di Santa Cruz, attacco compiuto da gruppi paramilitari a lui subordinati.
“Lì non ci sono le condizioni affinché il signor Camacho non possa fuggire”, ha concluso Michel.

Ig/jpm

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE