venerdì 17 Maggio 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Emotiva e grande stima del Messico per i medici cubani

medicos-cuba-mexico-768x476
Città del Messico, 12 set (Prensa Latina) La direttrice dell'Istituto Messicano di Previdenza Sociale del Messico, Zoé Robledo, responsabile del programma IMSS-Benessere, ha espresso oggi un bilancio toccante e stimolante dei medici cubani, ad un anno di lavoro nel paese.

Nella conferenza presidenziale mattutina nel Palazzo Nazionale, guidata questa volta dalla Segretaria degli Interni, Luisa María Alcalde, l’alta funzionaria ha riferito di un incontro con la Prima Vice Ministra della Salute di Cuba, Tania Margarita Cruz; e Yamila de Armas, presidente della Comercializadora de Servicios Médicos Cubanos, S.A., un’agenzia che celebra 60 anni di questo tipo di collaborazione con più di un centinaio di nazioni di tutti i continenti.
Robledo ha ricordato che l’8 maggio 2022 Cuba e Messico hanno iniziato questa collaborazione focalizzata sull’assunzione di medici specialisti, e che ormai da un anno lavorano nel paese, soprattutto nei luoghi più remoti, che per molti anni hanno avuto una copertura bassa o posti vacanti perché non hanno mai avuto medici.
Questa collaborazione, ha assicurato, ha dato grandi frutti.
Ha aggiunto che sono stati assunti 806 medici in 39 specialità, dalla medicina interna alla neurochirurgia complessa, che lavorano in 16 stati del paese ed in ospedali che avevano tutte le attrezzature, ma senza specialisti, e si trovano nelle montagne di Guerrero, nelle montagne di Oaxaca, o di Cananea, in luoghi intricati di Sonora, o di Huasteca, di Zacatecas e molti altri.
La funzionaria ha spiegato che c’è un risultato di lavoro molto positivo, che si misura in cifre, ed ha spiegato che i progressi sono dimostrati nell’ultimo rapporto di 665.194 consultazioni, 46.000 studi specialistici, 38.000 dialisi, 3.492 interventi complessi che senza i medici cubani non sarebbero mai avvenuti perché le sale operatorie c’erano, ma non venivano utilizzate perché non c’erano specialisti.
Inoltre sono stati effettuati 3.201 tra studi ad alta tecnologia, nascite, endoscopie de altri interventi molto complicati, che dimostrano l’elevata formazione professionale e capacità dei medici dell’isola ribelle.

Ig/lma

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE