venerdì 24 Maggio 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Il presidente della Colombia ripudia attacco con un’autobomba

Bogotà, 22 set (Prensa Latina) Il presidente della Colombia, Gustavo Petro, ha definito riprovevole un attentato con un'autobomba a Jamundí, dipartimento della Valle del Cauca, 491 chilometri a sud-ovest di Bogotà, che ha provocato il ferimento di almeno cinque persone.

“Continuiamo a colpire le economie illegali e la reazione sono atti di violenza. Non cederemo. La Forza Pubblica deve impossessarsi militarmente del territorio e come governo raggiungeremo queste popolazioni in modo capillare”, ha sottolineato il capo dello Stato nel suo profilo di Twitter.

Secondo i rapporti della polizia, l’attentato con un’autobomba è stato effettuato due giorni dopo un attentato con lo stesso modus operandi vicino alla stazione di polizia della località di Timba, nel dipartimento di Cauca, sempre nel sud-ovest del paese. Con un bilancio di due morti e due feriti.

Il Ministero della Difesa ha riferito che i cinque feriti nell’esplosione di oggi sono stati trasferiti all’ospedale Pilota di questo comune.

Ha assicurato che la zona è stata transennata e che alcune facciate di abitazioni e automobili sono danneggiate, la stazione è incidentata nella sua struttura, ma – ha chiarito – non ci sono agenti di polizia feriti al momento.

Il sindaco di Jamundí, Andrés Felipe Ramírez, ha detto che l’attacco è avvenuto con “un ordigno esplosivo in un veicolo che ha rotto la barricata della stazione di polizia”.

Ig/otf

 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE