lunedì 15 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

CEPAL ha lanciato un appello per sradicare la disuguaglianza e la povertà nella regione

Santiago de Chile, 3 ott (Prensa Latina) Ampliare ed approfondire i sistemi di protezione sociale e fornire copertura alle persone più vulnerabili è una sfida, ha avvertito oggi la Commissione Economica per l'America Latina ed i Caraibi (CEPAL).

Presentando il Rapporto sull’Istituzionalità Sociale nella regione, il segretario esecutivo di questo meccanismo delle Nazioni Unite, José Manuel Salazar-Xirinachs, ha affermato che questa è una delle basi di nuove politiche pubbliche di qualità, efficaci e sostenibili.
Il documento è stato preparato da un gruppo di esperti della CEPAL, che ha sottolineato l’importanza di integrare gli obiettivi sociali con quelli di aumento della produzione e del mercato del lavoro, per generare maggiore benessere tra la popolazione.
Nel corso dell’evento, nella giornata di apertura della Quinta Conferenza regionale sullo sviluppo sociale, Salazar-Xirinachs ha raccontato la situazione della maggior parte dei paesi dell’area, peggiore rispetto al cosiddetto decennio perduto degli anni ’80 del secolo scorso.
Con un prodotto interno lordo di appena lo 0,8%, che non è il risultato della crisi attuale ma di un periodo molto più lungo, è necessario intraprendere le azioni necessarie per curare questa malattia, ha affermato il funzionario.
Ha ricordato come questa situazione si ripercuota anche sul settore del lavoro, dove la crescita delle nuove posizioni è di appena 1,3 punti percentuali, chiaramente insufficienti a garantire il minimo necessario alla popolazione.
“Un basso dinamismo economico implica un basso dinamismo nel mercato del lavoro”, ha affermato Salazar-Xirinachs, aggiungendo che in America Latina e nei Caraibi quasi il 48% dei lavoratori sono informali e tra le donne questo indicatore raggiunge i 79 punti.

Ig/eam

#CEPAL #cile #sviluppo sociale #esclusione #povertà #lavoro informale #crisi economica

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE