lunedì 22 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Le organizzazioni sociali preparano una nuova giornata di protesta in Perù

Lima, 3 ott (Prensa Latina) La Coordinatrice Nazionale Unitaria di Lotta (CNUL) del Perù ha confermato oggi la preparazione di una nuova giornata nazionale di protesta contro il governo, che un noto analista ha definito dittatoriale.

Jorge Pizarro, portavoce del CNUL, ha dichiarato a Prensa Latina che la protesta è guidata dai partiti sindacali, agrari, studenteschi, giovanili, regionali, di quartiere e progressisti, che concordano sulla richiesta di nuove elezioni anticipate e di un processo verso un’assemblea costituente.
Dopo aver ricordato l’importanza di una giornata simile lo scorso 19 luglio, quando la prossima era prevista per il 12 ottobre, ha sottolineato che la data è stata confermata in un’assemblea alla quale hanno partecipato più di 200 delegati delle organizzazioni sociali della stragrande maggioranza delle regioni.
L’incontro ha deciso di rafforzare l’unità contro il governo, il Congresso della Repubblica sotto il controllo neoliberista ed “i poteri de facto che usurpano la volontà popolare applicando le politiche pubbliche di coloro che hanno perso le elezioni” del 2021, secondo l’appello alla protesta.
Questi settori, aggiunge il documento, sono responsabili di quasi 70 morti nella repressione delle proteste contro l’ascesa, per successione, di Dina Boluarte alla presidenza per sostituire il detenuto e destituito Pedro Castillo, nel dicembre del 2022.
La piattaforma di protesta propone le dimissioni di Boluarte, lo scioglimento dell’impopolare parlamento unicamerale, giustizia per le vittime della repressione ed il rifiuto dell’offensiva del Congresso che vuole destituire i membri del Consiglio Nazionale di Giustizia (JNJ) che nomina e destituisce giudici e pubblici ministeri, tra gli altri punti.

Ig/mrs

#perù #destituire #Dina Boluarte #Consiglio Nazionale di Giustizia #proteste

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE