lunedì 22 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

In Argentina si svolgono azioni per l’identificazione dei caduti nelle Malvine

Buenos Aires, 6 ott (Prensa Latina) Il Ministro degli Esteri argentino, Santiago Cafiero, e il direttore generale del Comitato Internazionale della Croce Rossa, Robert Mardini, hanno sottolineato oggi il lavoro congiunto per l'identificazione dei soldati caduti nella guerra delle Malvine.

Iniziata il 2 aprile 1982, la guerra tra le forze argentine e britanniche terminò il 14 giugno dello stesso anno e lasciò defunti 649 combattenti di questa nazione.

Il paese europeo ha registrato 255 vittime.

Le conversazioni sul Piano del Progetto Umanitario per determinare l’identità dei defunti sono iniziate nel 2012, durante la presidenza di Cristina Fernández, e la sua prima fase si è svolta nel 2016, mentre la seconda nel 2021, sotto la direzione di Alberto Fernández.

Questa iniziativa ha permesso l’identificazione di 121 vittime cadute, i cui resti si trovano nel cimitero di Darwin nelle Isole Malvine, nonché la visita dei loro parenti in questo luogo.

Durante un incontro tenutosi nella capitale, Mardini e Cafiero hanno sottolineato l’importanza di queste azioni e la necessità di avanzare verso una terza fase.

Il Cancelliere ha espresso la volontà dell’Argentina di contribuire a questi sforzi e ha assicurato che, per il suo paese, questa questione è una priorità, così come il rispetto del diritto internazionale umanitario.

lam/gas

 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE