mercoledì 17 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Il bolsonarismo accusato del tentativo di golpe di stato in Brasile

bolsonarismo-Brasil
Brasilia, 17 ott (Prensa Latina) Il rapporto finale della Commissione Parlamentare d'Inchiesta (CPI) sugli atti di golpe in Brasile, pubblicato oggi dalla senatrice Eliziane Gama, classifica tali azioni come opera del bolsonaroismo (aderenti all'ex presidente Jair Bolsonaro).

Letto questo martedì, il testo di 1.333 pagine accusa 61 persone, tra cui Bolsonaro, dell’invasione del quartier generale delle Tre Potenze l’8 gennaio a Brasilia, per aver provocato episodi antidemocratici.
“Come si vedrà nelle pagine seguenti, la democrazia brasiliana è stata attaccata: le masse sono state manipolate con discorsi di odio; i miliziani digitali sono stati utilizzati per diffondere paura, squalificare gli avversari e promuovere attacchi al sistema elettorale”, sottolinea il contenuto.
Denuncia che è stato preparato un golpe di stato e, infine, sono stati incoraggiati atti e movimenti disperati per prendere il potere. “L’8 gennaio è opera del bolsonarismo”, osserva.
“A differenza di quanto difendono i bolsonaristi, l’8 gennaio non è stato un movimento spontaneo o disorganizzato: è stata una mobilitazione idealizzata, pianificata e preparata in anticipo”, si legge nella lettera.
Per quanto riguarda Bolsonaro, la deputata Gama propone che sia accusato di quattro crimini: associazione per delinquere, tentativo di abolire violentemente lo stato di diritto, tentativo di rovesciare un governo legittimamente eletto ed utilizzo di misure volte a impedire il libero esercizio dei diritti politici.
Gli alleati di base del governo del presidente Luiz Inácio Lula da Silva sperano di avere abbastanza voti per approvare il rapporto questo mercoledì.

Ig/ocs

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE