mercoledì 24 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Analisi delle sfide della sicurezza alimentare a Cuba

L'Avana, 20 ott (Prensa Latina) Le Agenzie del Sistema delle Nazioni Unite a Cuba e l'Istituto Nazionale di Igiene, Epidemiologia e Microbiologia (INHEM), hanno analizzato oggi le sfide della sicurezza alimentare e nutrizionale nel contesto attuale.

In un forum dedicato allo scambio di opinioni su questi temi, la Vice Ministra di Igiene ed Epidemiologia del Ministero della Sanità Pubblica, Carilda Peña, ha ringraziato le organizzazioni presenti per il loro contributo in termini di conoscenza, formazione e risorse per quest’isola, e l’Ufficio della FAO nella capitale cubana.

La funzionaria ha invitato ad approfittare delle attività in occasione della Giornata Mondiale dell’Alimentazione – istituita il 16 ottobre 1979 dall’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (FAO) – per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla sicurezza alimentare e nutrizionale con particolare attenzione alla salute e uso efficiente dell’acqua.

Da parte sua, il rappresentante della FAO a Cuba, Marcelo Resende, ha fatto riferimento ad alcune sfide in termini di sicurezza alimentare e nutrizionale, prendendo come base del suo intervento la promozione delle politiche pubbliche, la mobilitazione delle risorse e l’uso delle statistiche per il processo decisionale.

In questo senso, il funzionario ha sottolineato l’impegno dell’organizzazione nell’accompagnare il paese nel raggiungimento della sovranità alimentare.
Il rappresentante del Programma Alimentare Mondiale (PAM), Etienne Labande, ha sottolineato l’importanza di riflettere sulla Giornata Mondiale dell’Alimentazione in questo momento.

Ha sottolineato gli sforzi delle Nazioni Unite per accompagnare il governo nella ricerca di meccanismi volti ad affrontare le complesse sfide legate all’espansione della disponibilità ed all’accesso al cibo nel paese ed al contributo per una maggiore sicurezza alimentare.

All’incontro ha partecipato anche la responsabile del Programma di Sviluppo delle Nazioni Unite (PNUS), Aymara Hernández, che ha considerato la sicurezza alimentare come una questione di salute, benessere e di grande rilevanza per lo sviluppo economico e sociale.

Ig/rs

 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE