martedì 23 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Díaz-Canel: le energiche parole di Fidel Castro sulla questione palestinese

L'Avana, 24 ott (Prensa Latina) Il presidente cubano, Miguel Díaz-Canel, ha sottolineato oggi la validità delle parole del leader storico della rivoluzione, Fidel Castro, sulla questione palestinese, espresse 44 anni fa nella sede delle Nazioni Unite.


“…La questione della Palestina è il nocciolo del problema del Medio Oriente”, ha affermato il comandante in capo della rivoluzione nell’isola caraibica, in un discorso davanti alla sessione plenaria dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite (ONU), il 12 ottobre 1979, ha ricordato Díaz-Canel.
Il presidente cubano ha sottolineato nel suo account di Twitter che questo concetto continua ad essere l’essenza del problema anche oggi, ed ha ratificato l’invariabile politica di principi del suo paese che pratica la solidarietà con l’eroico popolo palestinese, attaccato sistematicamente da più di settant’anni da Israele.
In questo memorabile discorso all’ONU, davanti ad un pubblico desideroso di ascoltare il messaggio di Cuba e che parlava anche a nome del Movimento dei Paesi Non Allineati, Fidel Castro condannò la politica di aggressione, colonialismo ed espansionismo di Israele.
Ha denunciato anche gli insediamenti coloniali nei territori palestinesi che il governo sionista ha occupato con la forza e con l’appoggio incondizionato degli Stati Uniti, cosa che, secondo il Comandante in Capo cubano, “costituisce una seria minaccia alla pace ed alla sicurezza mondiale.”
“La base di una pace giusta nella regione inizia con il ritiro totale ed incondizionato di Israele da tutti i territori arabi occupati ed implica per il popolo palestinese la restituzione di tutti i territori occupati ed il recupero dei suoi inalienabili diritti nazionali”, ha affermato Fidel Castro.
Il leader cubano ha poi precisato che tra questi diritti rientrano il ritorno in patria di migliaia di sfollati, l’autodeterminazione e la fondazione di uno Stato indipendente in Palestina, secondo la risoluzione 3236 dell’Assemblea Generale.
Di conseguenza, Fidel Castro ha rivendicato “l’illegalità e la nullità delle misure adottate da Israele nei territori palestinesi ed arabi occupati, così come la creazione di colonie od insediamenti in terre palestinesi e negli altri territori arabi, il cui smantellamento immediato è una condizione per la soluzione al problema”.

Ig/lld

#cuba #Miguel Díaz-Canel #Fidel Castro #israele #palestina #ONU

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE