sabato 18 Maggio 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Denunciano tentativi di candidata alla vicepresidenza di cancellare la storia argentina

Estela-Carlotto1-768x432
Buenos Aires, 14 nov (Prensa Latina) La presidente dell'associazione Abuela de Plaza de Mayo, Estela de Carlotto, ha denunciato oggi le intenzioni della candidata alla vicepresidenza de La Libertad Avanza, Victoria Villarruel, di negare e cancellare la storia argentina.

In recenti dichiarazioni, la candidata alla vicepresidenza di Javier Milei ha proposto di utilizzare lo spazio in cui si trova il Museo del Sito della Memoria dell’ESMA, dichiarato quest’anno Patrimonio dell’Umanità dall’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura (UNESCO).
La struttura si trova nell’edificio del Casinò degli Ufficiali, dove operava un centro clandestino di detenzione, tortura e sterminio della Scuola di Meccanica della Marina (ESMA), uno degli oltre 700 che esistevano in Argentina durante l’ultima dittatura civica-militare (1976). -1983).
Il luogo non è stato alterato durante il suo recupero, ma rimane così come è stato descritto nelle testimonianze dei sopravvissuti nel cosiddetto Processo delle Giunte (1985) contro i principali vertici militari di questo periodo e nei processi ripresi a partire dal 2004.
Vi furono trattenuti quasi cinquemila attivisti politici e sociali, appartenenti a organizzazioni rivoluzionarie, lavoratori, studenti, professionisti, artisti e religiosi, la maggior parte dei quali furono gettati vivi in mare.
Inoltre, centinaia di bambini sono nati in cattività lì e sono stati separati dalle loro madri e sequestrati o rubati illegalmente.
Ciò che Villarruel vuole è cancellare la storia, ma le organizzazioni per i diritti umani e la popolazione non lo permetteranno, ha concluso De Carlotto alla radio FutuRock.

Ig/gas

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE