venerdì 24 Maggio 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Cuba rafforza i legami con i suoi cittadini all’estero

L'Avana, 20 nov (Prensa Latina) Cuba oggi promuove i legami con i suoi connazionali residenti all'estero ed offre loro una partecipazione sempre più attiva ai processi socioeconomici che realizza.

Con questo scopo, questo fine settimana ha ospitato la IV Conferenza “La Nación y la Emigración”, che ha riunito a L’Avana 367 cubani di 57 paesi di tutte le latitudini; un terzo di loro vive negli Stati Uniti.
In questi due giorni di contatti con istituzioni e rappresentanti dello Stato, del Governo e delle organizzazioni della società civile, si è discusso dei legami con la nazione d’origine e delle prospettive di tale rapporto, oltre che con riferimento alla cultura ed all’identità, allo sviluppo economico ed agli investimenti.
La Conferenza ha permesso di fare una valutazione esaustiva delle relazioni del paese con i suoi connazionali all’estero, valutare questi legami ed identificare il potenziale di partecipazione a progetti volti a promuovere lo sviluppo economico e rafforzare le relazioni.
Secondo il presidente Miguel Díaz-Canel, questo proposito è invariabile e irreversibile, di fronte alle minacce esterne, all’intensificarsi del bloqueo statunitense ed alle campagne mediatiche contro la Rivoluzione.
Al termine della Conferenza, il Capo di Stato cubano ha spiegato che nel mondo esistono 138 associazioni di cubani che difendono il diritto del loro paese all’autodeterminazione ed alla sovranità e sostengono gli sforzi per il suo sviluppo attraverso la solidarietà.
I partecipanti hanno espresso la necessità di eliminare il bloqueo statunitense che danneggia la popolazione, costituisce il più grande ostacolo allo sviluppo socioeconomico dell’isola ed incide negativamente sui legami dei cubani residenti all’estero con il loro paese d’origine.

Ig/evm

 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE