mercoledì 17 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Dialogo a Cuba sul cambiamento climatico e sul patrimonio archeologico

Matanzas, Cuba, 21 nov (Prensa Latina) Lo scambio di esperienze attraverso il dialogo con specialisti e l'esposizione di progetti che riflettono il rapporto tra cambiamento climatico e patrimonio archeologico è stata la premessa del Primo Congresso Cubano di Archeologia Storica che si è aperto oggi.

L’incontro, che si è svolto presso l’Ufficio del Conservatore della Città di Matanzas, ha iniziato le sue sessioni di lavoro con l’analisi del progetto Arqueo-Cuba, che promuove la cooperazione decentralizzata in materia di archeologia e sostenibilità nei confronti del cambiamento climatico.
Il membro del comitato organizzatore e rappresentante dell’agenzia italiana ARCS Arci-Culture-Solidali, Federico Mei, ha commentato che il lavoro congiunto, tra la sua entità e Cuba, attraverso Arqueo-Cuba ha reso possibile un’analisi del patrimonio archeologico di Cuba che si trova soprattutto nelle zone costiere.
Il progetto, nato nel 2021 e che si estenderà fino al 2024, ha tra i suoi obiettivi fondamentali la ricerca di soluzioni al cambiamento climatico ed al suo impatto sulla conservazione del patrimonio archeologico della maggiore delle Antille, ha affermato.
Mei ha affermato che gli obiettivi di Arqueo-Cuba sono migliorare la conoscenza dei siti, promuovere la formazione di professionisti legati all’archeologia ed al patrimonio e promuovere una gestione efficace che incida anche sul turismo culturale e sostenibile.
L’interrelazione delle tre componenti, quella ambientale, quella archeologica e quella educativa, diventeranno le linee guida fondamentali nella gestione del patrimonio cubano, che saranno esposte durante lo svolgimento del Primo Congresso Cubano di Archeologia Storica, che durerà fino a giovedì prossimo, ha concluso il rappresentante della suddetta agenzia italiana.

Ig/ads

 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE