martedì 16 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Nuovo sondaggio e critiche negative colpiscono la presidentessa de facto del Perù

Lima, 21 nov (Prensa Latina) Cresce la disapprovazione della presidentessa de facto peruviana, Dina Boluarte, ed oggi ha ricevuto dure critiche perché ha citato in giudizio un ente statale per un ingente risarcimento, invocando i diritti del lavoro.

L’indagine della società nazionale CPI ha accertato una disapprovazione di massa della presidentessa de facto, 84,3%, che nelle regioni andine del centro e del sud del paese arriva al 91,9% ed a Lima al 76,9. Solo il 9,6% approva il suo operato.
Tra le ragioni degli intervistati per disapprovare Boluarte, troviamo che la prima è che la sua gestione governativa è orribile o non fa nulla per il paese e la seconda è che non c’è nessun controllo della criminalità (17,8%).
Altre ragioni suggeriscono che sotto il suo governo la povertà è aumentata (9,5%), che la presidentessa de facto non è qualificata per la carica (9,4), che non è stata eletta ed il popolo non ha votato per lei (7,4) e per ultimo che è percepita come corrotta.

Ig/mrs

 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE