lunedì 22 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Garantiscono la continuità della lotta per la memoria e la giustizia in Argentina

Buenos Aires, 22 nov (Prensa Latina) La membro dell'associazione Madres de Plaza de Mayo-Línea Fundadora, Nora Cortiñas, ha assicurato oggi che la lotta per la memoria, la verità e la giustizia continua, soprattutto alla luce del momento "preoccupante e doloroso" che attraversa Argentina.

In dichiarazioni alla Radio Nacional, la famosa difensora dei diritti umani ha messo in guardia contro l’avvicinarsi di un periodo complesso dopo la vittoria elettorale de La Libertad Avanza (LLA).
Noi Madri ci incontreremo per condividere idee e chiedere un’intervista al presidente eletto, Javier Milei. Percepisco che tutto sarà difficile. La parte economica sarà totalmente sconvolta.
Tuttavia, ha esortato a non perdere la speranza.
“Sono 47 anni che ci manifestiamo nella piazza e non abbiamo mai avuto atteggiamenti di violenza contro nessuno od espressioni offensive. Sopportiamo il grande dolore che proviamo fino ad oggi con dignità, etica e rispetto per gli altri. Continueremo così”, ha affermato.
Allo stesso modo, ha ritenuto essenziale rafforzare la lotta nelle strade per evitare di perdere i risultati ottenuti.
Ogni giorno dobbiamo alzare le braccia e raccogliere le bandiere dei nostri figli che hanno lottato per la giustizia sociale ed una vita dignitosa. Dovunque si trovino, fate loro sapere che non abbiamo disertato, ma che continuiamo a difendere questi principi, ha osservato.
Negli ultimi mesi, le Madri e le Nonne membri di Plaza de Mayo sono stati offesi da membri della LLA, che hanno promosso un discorso negazionista dei crimini contro l’umanità perpetrati durante l’ultima dittatura civile-militare (1976-1983), regime che è responsabile della scomparsa di 30mila persone.

Ig/gas

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE