venerdì 19 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Bloqueo statunitense aggrava la mancanza di medicinali a Cuba

f0416204
L'Avana, 23 nov (Prensa Latina) La mancanza di medicinali di cui soffre oggi Cuba ha come uno dei fattori principali il bloqueo economico, commerciale e finanziario imposto e intensificato dal governo degli Stati Uniti.

Il presidente del gruppo imprenditoriale BioCubafarma, Eduardo Martínez, ha spiegato che nel caso dei finanziamenti per le materie prime, anche se abbiamo i soldi, ci sono problemi per pagare i fornitori, a causa del rifiuto delle banche di lavorare con Cuba.
Questo atteggiamento è dovuto al bloqueo, una politica unilaterale degli Stati Uniti, ha spiegato Martínez citato dal quotidiano Granma.
La mancata disponibilità delle materie prime e degli input necessari per la produzione rappresenta quest’anno il 95% della carenza dei farmaci.
Mentre il restante 5% è legato ad arresti degli impianti produttivi, dovuti a rotture o manutenzioni, spiega il presidente.
Washington fa tutto il possibile per impedire che la valuta estera entri nel paese, e se non abbiamo questo denaro è impossibile acquisire successivamente le materie prime, e le nostre fabbriche non producono.
Attualmente, degli oltre mille farmaci prodotti da BioCubaFarma, circa 795 sono destinati al Sistema Sanitario Nazionale e 383 costituiscono la base delle farmacie cubane.

Ig/joe

 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE