lunedì 22 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Libertà polemica dell’ex mandatario divide la più alta corte del Perù

Lima, 12 dic (Prensa Latina) La divisione della Corte Costituzionale (CC) sulla decisione di rilasciare l'ex mandatario peruviano Alberto Fujimori si è intensificata oggi quando un secondo membro della più alta corte del paese si è unito alle domande sulla sentenza.

Il magistrato César Ochoa ha confermato anche la versione del giudice della CC Manuel Monteagudo, secondo cui la decisione di ordinare il rilascio immediato dell’ex mandatario condannato a 25 anni di carcere non era stata precedentemente discussa o informata dalla maggioranza precaria che l’ha decisa.
Ochoa ha dichiarato di aver saputo della decisione presa quando l’annuncio circolava sulla stampa e nelle reti Internet e di non essere nemmeno a conoscenza della sessione della TC che ha deciso la misura ed ha espresso la sua sorpresa per la rapidità delli rilascio immediato del prigioniero condannato per crimini contro i diritti umani è stato emesso dopo che un giudice, che aveva respinto l’habeas corpus a favore di Fujimori, ha rifiutato di rilasciarlo perché la risoluzione del TC non disponeva esplicitamente la misura.
Il parere afferma che non c’è nulla da chiarire, vista la richiesta di chiarimenti delle parti dell’habeas corpus ricorse alla CC, dalla quale si potrebbe dedurre che l’indulto concesso all’ex presidente nel 2017 e annullato dalla Magistratura, è stato riacquistato validità e, quindi, il giudice ha dovuto “procedere secondo i suoi poteri” e liberare il detenuto.
Visto il rifiuto del giudice, che ha lasciato la decisione nelle mani del CC, si è pronunciato nel merito della questione, che per il giudice Monteagudo avrebbe dovuto essere dibattuta dall’assemblea plenaria di sei membri e non decisa sommariamente da tre giudici.
Ha fatto quindi riferimento al fatto che solo quattro dei sei magistrati hanno partecipato alla decisione di liberare Fujimori, cioè il presidente del tribunale, Francisco Morales; e altri tre giudici, di cui uno si è astenuto dal voto.

Ig/mrs

 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE