venerdì 12 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Un anno con Lula al potere ed il ritorno del Brasile nel mondo

Lula-cumple-un-ano-en-el-poder-y-de-Brasil-regresar-al-mundo
Brasilia, 1° gen (Prensa Latina) Il presidente Luiz Inácio Lula da Silva festeggia oggi un anno dal suo ritorno al potere e anche del Brasile al mondo, come aveva promesso nella sua campagna elettorale, per migliorare la vita dei lavoratori.

Nel corso del 2023, il colosso sudamericano ha assunto la presidenza di turno del Mercato Comune del Sud, del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite e del G20, un gruppo composto dalle 19 maggiori economie del mondo più Unione Africana ed Unione Europea. “Abbiamo ritrovato il dialogo con il mondo e la nostra credibilità internazionale”, ha affermato il fondatore del Partito dei Lavoratori, rivolgendosi al paese durante le vacanze di Natale e Capodanno.
Ha insistito sul fatto che Brasile “ha avuto ancora una volta voce in capitolo nei più importanti forum internazionali, su questioni come la lotta alla fame, la disuguaglianza, la ricerca della pace ed il confronto con l’emergenza climatica”.
Il presidente ha visitato 24 paesi nel 2023 ed è stato all’estero per 62 giorni. Ha completato 15 viaggi internazionali da quando è entrato in carica.
Inoltre, nel suo discorso, ha sottolineato che la sua amministrazione ha ripristinato e rafforzato le politiche sociali che hanno cambiato il paese, come Bolsa Familia (per i gruppi più bisognosi), Mi Casa, Mi Vida, il programma Más Médicos e Farmacia Popular.
Allo stesso modo, durante il 2023 sono stati creati due milioni di nuovi posti di lavoro ed il salario minimo è aumentato nuovamente al di sopra dell’inflazione.
Abbiamo approvato la parità retributiva tra uomini e donne. “Pari lavoro, parità di retribuzione”, ha affermato il leader progressista, che ha sottolineato che la nazione è passata dalla dodicesima alla nona economia del pianeta.
Nonostante i progressi, gli analisti raccomandano che nel 2024 gli sforzi intrapresi dal governo per approvare un’agenda economica si traducano in un effettivo aumento del reddito capace di portare Brasile all’agognato equilibrio dei conti pubblici.

Ig/ocs

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE