venerdì 12 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

A Cuba la mortalità infantile è diminuita nel 2023

L'Avana, 4 gen (Prensa Latina) Il tasso di mortalità infantile a Cuba è sceso nel 2023 al 7,1 per mille nati vivi, un risultato palpabile degli sforzi degli oltre 400mila lavoratori del settore, ha riferito il Ministero della Salute Pubblica (MINSAP).

Secondo la nota pubblicata da questo ministero, ciò che potrebbe sembrare solo un gruppo di semplici cifre, dati e statistiche piatte, riassume la cura e la dedizione di coloro che nel loro lavoro quotidiano regalano sorrisi e speranze nelle famiglie cubane.
Sono ore, giorni e lunghe notti di sacrificio, guardie mediche, consulenze specializzate, lavoro comunitario ed intersettoriale, visite a domicilio e sostegno alle madri, tra gli altri protocolli permanenti del MINSAP, si legge nel testo.
“Mentre il mondo presenta cifre allarmanti e tristi, compresi i paesi sviluppati, questa diminuzione della morte infantile a Cuba costituisce un dono al popolo, poiché si tratta di salvare vite, di difendere la cosa più preziosa che possiede l’essere umano, e molto altro in più, se si tratta di un neonato”, sottolinea la nota.
La responsabile nazionale del Programma Materno e Infantile (PAMI), Catherine Chibás, ha indicato che ci sono 74 decessi in meno rispetto al 2022, quando era stato segnalato un tasso di 7,5.
Ha aggiunto che sei province hanno raggiunto numeri inferiori alla media del paese, dove i migliori indicatori corrispondono a Pinar del Río con 3,1; Artemisa con 3,9; Holguín con 4,7; Sancti Spíritus con 4,8; Villa Clara con 5,7 e Matanzas con 6,9.
Altro dato importante è stata la diminuzione del tasso di mortalità infantile per difetti congeniti, sceso dall’1,0 per mille nati vivi di fine 2022, allo 0,7 dell’anno appena concluso, che è il più basso registrato per le malformazioni congenite a Cuba ed è il miglior indicatore di questo tipo nelle Americhe, ha sottolineato lo specialista.
Bisogna anche sottolineare che negli ultimi otto anni il tasso di trasmissione dell’HIV da madre a figlio è stato pari o inferiore al 2%, e si mantengono le condizioni che hanno accreditato Cuba come il primo paese ad eliminare la trasmissione materna infantile dell’HIV-AIDS e della sifilide, nella regione.

Ig/crc

#cuba #diminuzione #mortalità infantile #MINSAP #PAMI

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE