venerdì 19 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Conjunto Folklórico che sia parte del patrimonio nazionale, reclamano gli artisti di Cuba

L'Avana, 11 gen (Prensa Latina) L'Associazione dei Creatori Scenici dell'Unione degli Scrittori e degli Artisti di Cuba (UNEAC) ha chiesto oggi, in una riunione del Consiglio Nazionale, di dichiarare il Conjunto Folklórico come parte del Patrimonio Nazionale, massima espressione delle nostre radici danzanti.

Rappresentata da personalità di spicco dell’arte, l’associazione si è incontrata questo giovedì al Palazzo dei Congressi de L’Avana per scambiare opinioni sulle principali sfide dell’universo culturale e cercare soluzioni ottimali ai problemi più urgenti.
Una delle preoccupazioni principali, secondo l’attrice Verónica Lynn, è l’effettiva valutazione degli artisti, che secondo lei fornisce ben poco sulle loro autentiche qualità.
Allo stesso modo, è stato chiesto di salvare gli spazi che possiede l’UNEAC come esempio di altruismo e di ciò che dovrebbe essere offerto alla popolazione dell’isola caraibica.
In questo senso, l’attore teatrale e televisivo Alden Knight ha invitato a sfruttare quelle aree di scambio culturale in cui si promuovono generi musicali come il bolero, la rumba o il son.
Dobbiamo sfruttare l’UNEAC come se fosse il Comitato Centrale della Cultura cubana, ha detto l’interprete.
Questo giovedì si sono incontrate anche le Associazioni degli Scrittori, dei Creatori di Cinema, Radio e Televisione; di Artisti Plastici e Musicisti, tutti riuniti per analizzare e discutere argomenti di interesse comune.
Il Consiglio Nazionale, il massimo organo direttivo dell’organizzazione, favorirà il cammino verso il X Congresso, quando scrittori e artisti si incontreranno nuovamente a metà di quest’anno all’insegna dello slogan “La cultura è la patria”.

Ig/amr

#Consiglio Nazionale #cuba #cultura cubana #La Habana #UNEAC #Conjunto Folklórico

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE