venerdì 12 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Giornale paraguaiano lancia un appello per fermare l’aumento della violenza contro le donne

Violencia-contra-la-mujer
Asunción, 17 gen (Prensa Latina) La violenza contro le donne ha registrato un'esplosione incontrollabile in Paraguay nelle prime due settimane del nuovo anno, dopo un 2023 che ha lasciato 45 morti e circa 80 bambini orfani, ha commentato oggi il quotidiano Última Hora.

Stiamo vivendo una pandemia di questi omicidi, anche se l’ONU definisce i femminicidi e gli attacchi contro il genere molto duramente, nonostante i progressi legali siamo in un punto morto, ha aggiunto il giornale in un editoriale intitolato “Sono necessarie urgentemente azioni statali per fermare la violenza contro le donne”.
“Abbiamo ancora molta strada da fare come società per cambiare la cultura e l’istruzione che normalizzano la violenza contro le donne, basata sull’accettazione della discriminazione, della disuguaglianza e del machismo”, si legge nella pubblicazione.
Secondo la stampa, Paraguay ha fatto progressi nel porre fine alla violenza contro le donne e le ragazze, ma né le leggi né le istituzioni sono in grado di fermare questo tipo di atti, che hanno chiuso il 2023 con dati orribili.
Última Hora ha ricordato “come uno degli sviluppi” la Legge 5777 per la protezione integrale delle donne contro ogni forma di violenza, che dovrebbe promuovere e garantire il diritto alle donne ad una vita libera da questa piaga sociale.
Tale normativa – spiega il quotidiano – stabilisce che la violenza femminicida porta alla morte o infligge danni o sofferenze fisiche, sessuali, psicologiche, patrimoniali o economiche alle donne, “soltanto a causa della loro condizione di genere”.
La normativa prevede pene detentive da 10 a 30 anni per i femminicidi e, tuttavia, nonostante la pena sia elevata, il male continua a verificarsi in tutto il paese, ha concluso il giornale.

Ig/apb

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE