venerdì 19 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Ecuador appoggia Israele e non partecipa al vertice dei MNOAL

Quito, 19 gen (Prensa Latina) La dichiarazione del presidente Daniel Noboa in sostegno dell'assenza di Israele e del paese sudamericano al 19° Vertice del Movimento dei Non Allineati (MNOAL) riflette la posizione dell'Ecuador sulla scena internazionale.

Questo venerdì, in un’intervista all’emittente colombiana W Radio, il presidente ha espresso il suo sostegno a Tel Aviv “nella possibilità di difendersi da una minaccia”.
Come nazione non condanneremo l’operato di Israele né prenderemo la posizione del Brasile e della Colombia, ha affermato il capo dello stato, sottolineando la sua decisione di inviare la vicepresidente Verónica Abad come ambasciatrice in Israele.
Le dichiarazioni di Noboa hanno suscitato interrogativi sui social network, alcuni internauti hanno addirittura commentato che questo sarebbe il prezzo da pagare per una consulenza in materia di sicurezza.
Il presidente ha confermato la cooperazione con gli Stati Uniti ed Israele ed ha sottolineato nell’intervista che “non possiamo avere una base straniera in Ecuador, dopo la Costituzione del 2008 che lo vieta, ma ciò non significa che non possa esistere una cooperazione internazionale”.
D’altra parte, l’ex vicecancelliere Fernando Yepez Lasso ritiene che l’attuale amministrazione ignora i principi della Magna Carta non partecipando al Vertice del Movimento dei Paesi Non Allineati, tenutosi in Uganda.
Per l’ex diplomatico, questo spazio – insieme al G-77 – costituisce il più importante forum di consultazione e negoziazione nei paesi in via di sviluppo e la mancata partecipazione ratifica l’allineamento servile dell’attuale politica estera del suo paese.

Ig/avr

 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE