mercoledì 24 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

ALBA-TCP ha respinto e condannato la minaccia statunitense contro Venezuela

Caracas, 31 gen (Prensa Latina) Gli Stati membri dell'ALBA-TCP hanno respinto e condannato oggi la dichiarazione del Dipartimento di Stato degli Stati Uniti, che considerano una minaccia diretta alla sovranità ed alla stabilità politica ed economica del Venezuela.

Washington è il principale responsabile delle violazioni dei diritti umani nel mondo, così come dei processi più oscuri di destabilizzazione politica nella nostra regione, come indica in un comunicato l’Alleanza Bolivariana per i Popoli della Nostra America-Trattato di Commercio dei Popoli (ALBA-TCP).
Il blocco d’integrazione latinoamericano e caraibico ha affermato che il paese del nord non ha “nessun tipo di moralità” per minacciare uno stato libero e sovrano come Venezuela, esempio di democrazia partecipativa nella nostra regione da 25 anni, ha osservato.
L’Alleanza ha chiesto che tutte le sanzioni illegali contro il popolo venezuelano, che “ha combattuto un’epica battaglia per la pace”, cessino immediatamente e senza condizioni, attraverso il dialogo politico, anche nei momenti di eccessiva aggressione contro le sue istituzioni.
L’ALBA-TCP ha ratificato il suo impegno nella difesa della “sovranità nazionale senza interferenze straniere” ed ha rivolto un nuovo appello alla comunità internazionale affinché condanni questo attacco.
Gli Stati Uniti hanno minacciato di imporre nuovamente sanzioni alla Repubblica Bolivariana dopo la decisione sovrana della Tribunale Supremo di Giustizia (TSG) di ratificare l’interdizione per 15 anni dalla politica di María Corina Machado, dell’opposizione, che è responsabile di azioni punibili contro lo stato e le sue istituzioni.

Ig/jcd

#ALBA-TCP #blocco statunitense #usa # #María Corina Machado #sovranità #venezuela

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE