giovedì 29 Febbraio 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Museo delle Belle Arti di Cuba aggiunge alla sua collezione un catalogo su Wifredo Lam

425297950_800305102111521_7227922267113743096_n
L'Avana, 2 feb (Prensa Latina) Il Museo Nazionale di Belle Arti, di Cuba, ha aggiunto alle sue collezioni il catalogo “Lam entre mares. Cerámicas en apenas su génesis”, che per la prima volta nel paese espone opere in ceramica realizzate da questo prestigioso artista in Italia.

La nuova acquisizione arricchisce la vasta documentazione del Centro Informativo Antonio Rodríguez Morey, appartenente al Museo, sull’impronta del geniale creatore cubano, pubblicata dall’istituzione sul suo profilo di Facebook.
Inoltre, amplia la conoscenza dell’opera di questo artista nazionale che, nel campo della ceramica, ha una presenza notevole nel paese europeo da diversi decenni.
Il catalogo, con fotografie di Jorge Félix Díaz (Jotaf), archivio dell’istituzione della Oficina del Historiador de la Ciudad de La Habana, edizione di Celín González Martínez e progetto editoriale di Gretel Ruiz-Calderón González, comprende anche la documentazione di un gran numero di pezzi inclusi nella mostra in Italia.
È il caso della mostra “Lam et les Magiciens de la Mer”, inaugurata nel giugno del 2023, indifferentemente, al Museo della Ceramica di Savona ed al Centro Esposizioni del MuDA di Albissola Marina, in Italia, con opere realizzate da Lam negli anni Sessanta e Settanta, quando lavorava presso le Ceramiche San Giorgio di Albissola Marina; e che fanno parte di una mostra esposta a L’Avana fino alla fine di marzo.
Questa mostra de L’Avana è stata aperta al Museo Nazionale della Ceramica Contemporanea dallo scorso dicembre e l’allestimento comprende alcune opere di Lam appartenente alle collezioni di questo Museo.
Le opere di Wifredo Lam riunite in questa mostra antologica riflettono la comprensione assoluta dell’artista della natura dell’argilla; le sue possibilità di rettificare, aggiungere e sottrarre stimolarono il suo costante bisogno di sperimentazione. Queste opere si distinguono quindi per la forza del colore e la diversità delle texture ottenute sulla superficie, che hanno portato alla concezione anche di opere in altorilievo.

Ig/dla

 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE